MENU

Ragbunnies

Pupazzi modulari realizzati mediante l’utilizzo di scarti tessili. Tali materiali fanno sì che ogni pezzo sia unico e lo rendono un giocattolo economico ed ecosostenibile. I pupazzi si incastrano tra loro per formare una sorta di puzzle. Sul retro presentano un inserto in velcro che permette di fissarli ad un fondale appeso al muro. Il packaging è composto da un sacchetto di stoffa morbida a base rotonda. Adatti ad una fascia di età tra i tre e gli otto anni.

I pupazzi, quasi bidimensionali e chiusi tramite un’unica cucitura, sono pensati per essere di semplice realizzazione. Chiunque può creare un RagBunny ritagliando due moduli di stoffa.

“Molto spesso” scrive Munari “l’industria tende a creare dei falsi bisogni per poter produrre e vendere nuovi prodotti. In questo caso il designer non deve farsi coinvolgere in un’operazione che è a solo profitto dell’industria e a danno del consumatore.”